Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘compleanni’

UNA BELLA STORIA

In  questa Italia che lascia molto a desiderare , in cui i valori  molto spesso si sono lasciati morire perché comunque sia è una gran fatica andare avanti, ieri ho fatto un bagno di grande altriusmo.

Allora questa è la storia di una ragazza madre straniera con due bambine piccole che viene in Italia e subito dopo il marito decide di lasciarla.

Lei, senza lavoro e con due figlie piccole, si sistema in una casa famiglia dove conosce una signora che fa volontariato.

La ragazza straniera è molto volenterosa e non ci sta a stare in una casa famiglia come in un albergo quindi da una mano in tutto qullo che c’è da fare all’interno e all’estreno, qualsiasi cosa c’è da fare anche per gli altri ospiti lei c’è.  Mi dice che è il suo modo di ringraziare chi ha permesso a lei e alle bambine di avere una vita dignitosa.

La signora che fa volontariato  nota  la buona volontà della ragazza straniera, l’aiuta le fa fare un corso da infermiera, le trova una sistemazione fuori dalla casa famiglia, l’aiuta con l’affitto e con le bambine quando lei non c’è.

Fa in modo che le bambine vadano a scuola. Lei trova un lavoro e diventa autonoma ma l’affetto tra le due oramai è cemento.

Ieri era il compleanno di una delle bambine, la ragazza straniera ci ha invitato a casa della signora che fa volontariato.

La casa era bellissima in grado di ospitare 25 ambini con le relative procreatrici , la signora ha pensato a tutto anche all’animazione e devo dire che era tutto perfetto e di gran classe ovviamente la gran classe che si può avere per una seienne…

La bambina è stata felicissima .

Pensare che una persona estranea abbia fatto tutto questo mi ha fatto pensare ad una frase bellissima che ho letto: ” non posso cambiare la direzione del vento ma posso aggiustare le vele
per raggiungere sempre la mia destinazione”.

In effetti il vento alle volte è anche molto forte, ma almeno in questo caso aggiustando quelle vele l’amore e l’ affetto perduto, è tornato indietro.

Read Full Post »