Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘I MIEI PERCHE'’ Category

Certo il tempo è un concetto di quelli che hanno perso l’unità di misura,  la polpetta grande che è finita all’ospedale con una spalla rotta, la gestione del lavoro, gli spazi personali ormai solo un ricordo la piccola con la febbre e che altro ?

io che sono del tutto inadatta ad affrontare momenti del genere, mi sale il  panico, l’ansia a mille eppure vado come un’automa e faccio quello che bisogna fare.

Sarà l’istinto di una madre, sarà che non ci sono molte alternative.
Diligentemente, lei prende le sue medicine diligentemenete io seguo le istruzioni e penso “perchè uno si droga da giovane??? il momento giusto è questo…”

Oggi, con tutto l’impegno fra ufficio corsa a scuola perchè lei stava male , rientro in ufficio, …. dove ero rimasta… uscita dall’ufficio prendi la polpetta piccola arriva a casa…. saluta la baby sitter e rimettiti al lavoro

in macchina guardavo fuori le ultime luci della giornata, e ho pensato che apprezzo, anche cinque minuti di traffico, con la mia musica, purchè di pace purchè solo miei…

Annunci

Read Full Post »

tu sei felice?

La neve a Roma si sta sciogliendo anche se ci sono zone con ancora angoli di bianco.

Fa un freddo cane, ma c’è il sole e già questo rassicura.

A volte mi fermo a pensare, non si sa mai se le decisioni importanti della tua vita siano un bene o un male, non c’è garanzia su questo e più loro sono importanti e radicate dentro e più questa scommessa con te stessa la devi vincere.  

Ogni cambiamento comporta un sacrificio, uno sforzo un impegno iniziale ma, almeno per me alla lunga è sempre stato un buon investimento.

Un po’ come il mutuo all’inizio ti spaventa, tutti quei soldi da restituire, ma poi dopo qualche anno quando pensi alla casa che è tua e ti sei abituata  a quelle rate, bè allora le cose ti sembrano migliori e anche le rate le sopporti meglio. Insomma è tutta una questione di abitudine.

Io ho un idea della felicità tutta mia, per me essere felici vuol dire non stare male è quindi quando sto bene accetto anche la malinconia, la solitudine e le mie debolezze. Questo mi fa crescere e diventare la persona che sono.

 La solitudine.

Ecco questa bestia nera che non tutti sconfiggono. Ho conosciuto poche persone che ce l’hanno fatta e tutte hanno in comune almeno una cosa: una linea sottile di cinismo.

Serve ? non lo so ma sicuramente ti fa vivere meglio, il distacco dalle cose comuni dalla morale da sentimenti “inutili” è una buona arma per stare meglio con se stessi, ma questa sottile linea di cinismo o si ha o non si ha, non si riesce a costruire con il tempo e con l’esperienza, viene da dentro e non si cambia.

Come sempre mi viene meglio scrivere che parlare, quindi quando mi chiedi “ma tu sei felice?” e io ti rispondo “non sto male” un senso ce l’ha. Il mio

Read Full Post »

Sono in piena crisi primina, anzi no io la crisi non ce l’avevo, ma me l’hanno fatta venire.

Si perché io ero decisa, la paladina della materna, di un altro anno di gioco perché toglierlo???

In effetti non c’è una motivazione se non la maturità del soggetto interessato.

Io non ho mai sopportato chi dice vanno a scuola prima, così finiscono prima ( che ansia) oppure, perde sei mesi  (quindi?)  non credo sia questo a fare la differenza un domani e poi se qualcuno ha fissato l’età giusta per apprendere nozioni scolastiche a sei anni ci sarà un motivo no? Non credo sia stato fatto sulla spinta emozionale di un genitore che ha fissato la chiusura del primo master a 24 anni…..

Eppure mi sono rimessa in discussione .

E se per lei fosse un bene fare la primina??

Non tanto per il tempo che recuperà ma perché stando in una classe mista – è una sperimentazione della sua scuola materna – il prossimo anno si troverebbe inevitabilmente con bambini più piccoli e quindi non so se poi, alla fine la noia si potrebbe far sentire.

Ovviamente mammanonlosa, ma prenderò una decisione dopo aver conosciuto le insegnati della scuola dove dovrà andare, credo che questo farà la differenza, intanto la preiscrizione è pronta.

Read Full Post »

IL NOSTRO NATALE

Ce l’abbiamo fatta.

Sopravvissuti ad un altro Natale in quarantena ci avviamo allegramente verso la Befana.

Quest’anno il nostro Natale è stato proprio un Natale tranquillo passato tra noi e soprattutto a casa perche Auri  la sera della vigilia aveva le febbre.

Da parte mia sono stata accontentata, quest’anno la mia richiesta a Babbo Natale era quella di stare tranquilla e serena.

Più noi di così si moriva in effetti e credo che anche il fatto di non  essere stati con i parenti perchè sparsi qua e la per l’Italia ha dato un forte contribuito alla nostra tranquillità.

Il Natale è la festa della serenità, della tolleranza, della famiglia.

Il Natale è quella festa che racchiude in se dei valori meravigliosi se veri, importanti se  sentiti, profondi se hanno delle radici dentro di noi…. appunto SE….

Da parte mia il Natale non credo sia una tradizione da mantenere in vita  per forza, ad esempio non ho una tradizione natalizia ma avverto da sempre lo spirito di questa festa.

E’ capitato che il Natale l’ho trascorso anche da sola anni addietro ed è stato molto triste ma forse lo è ancora di più sorridere se non si è felici o dover stare con persone che non ti va di vedere e  allora sapete che facciamo care le mie ragazze?

Il Natale noi lo faremo sempre insieme, fino a che ci andrà, e poi se qualcuno che non ci va molto a genio vuole entrare in casa nostra in un giorno così speciale diciamo di no perché???? vediamo….

perchè casomai sei il benvenuto tutti i giorni dell’anno ma a  Natale no perchè Natale è nostro e di chi ci vuole bene di chi sta con noi tutto l’anno di chi – dritto o storto – sentiamo dentro il cuore e a questo proprio non si può comandare….Questo è già un pezzetto di tradizione che unito ai biscotti che ha fatto papà, i regali scartati il 25 mattina e il film di Natale guardato tutti insieme sul divano il pomeriggio fa il nostro Natale.

Read Full Post »

Alle volte….

La mia vita corre a ritmi vertiginosi.. le giornate passano tra il ticchettio delle dita sulla tastiera del computer, una riunione, una mediazione… anzi molte di più, la telefonata di un’amica, le carte da leggere e il lavoro da mandare avanti. Questo in circa 8-9 ore della mia giornta.
Ne rimane ben poco, ma stacco e mi dedico completamente alla famiglia trascurando completamente tutto quello che mi riguarda. (altro…)

Read Full Post »

 

 

 

 

 

L’anno scolastico è iniziato ormai da un mese circa e stiamo già a quota 2 riunioni sindacali, 3 scioperi, una giornata senza acqua e dolcis in fundo la mensa che non funziona per lo sciopero dei cuochi scolastci.

Allora come sopravvivere a tutto ciò?

Ci sono le ore di permesso lavorativo.

Ok non bastano.

(altro…)

Read Full Post »

 

 

 

 

 

 

H. 8.22

“Come dire signora mia la vita cambia… eccome se cambia…..”

“Dopo aver dato sfogo alle notti folli (mai fatte al massimo quattro chiacchere con un’amica fino alle 4 di notte), dopo aver cambiato partner come si fa con il ristorante cinese (direi che sono un habituè anche al cinese) adesso con due bambini non ho più tempo neanche di farmi una doccia!!!!”

“E poi la piscina il corso di teatro l’inglese ad un certo punto non mi ricordo neanche chi devo andare a prende re e dove?”

IO : tra me e me ( un neurologo no?)….

” ma lei come fa la maestra mi ha detto che fa joga,”

“beh si meglio lo facevo……”

“a ecco !!!! vede anche lei non ha più tempo per fare niente…”

“No veramente…..”

” senta ma la primina… che ne pensa dobbiamo decidere entro gennaio sa c’è la preiscrizione che poi però va confermata entro giugno.….”

“Bla bla bla”…………….

“Bla bla bla”…………..

H. 8.40

“Ecco scusi sa me devo entrare in ufficio ….”

“Ah!!! ma lavora …????? no io no ha DOVUTO lasciare …. Con due bambini sa….”

“No io ho DOVUTO continuare  …  sa con due bambini….”

h.8. 45

Non ce la posso fare è solo il secondo giorno….. e poi la domanda è : se io, per iscrivere mia figlia all’asilo comunale, ho dovuto presentare un quintale di documentazione tra ISEE, autocertificazioni, ho un’utilitaria e vado in ufficio tutti i giorni ecc, tu come mai sei qui a massacrarmi i maroni con un suv e pronta per la palestra ????? Casomai della primina ne riparliamo….

 

 

 

 

 

Read Full Post »

Older Posts »