Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘FESTE’ Category

Ai mie tempi , Halloween non si festeggiava.

anzi faceva anche un po paura. I mostri erano mostri, e le streghe non erano mica sexi come oggi.

A me però le streghe mi sono sempre piaciute… ma mica poco… avevo un’identificazione con Bia ….. paria al 99 %

chi non se la ricorda???

” Bie-a

bi-e-ba-be-be -i

bia be bi bio biu babebi bobu !!!

no non ho pippato bio presto io me la ricordo veramente bene…..

Ai miei tempi se una madre ti prendeva e ti vestiva da strega la internavano.

Ai miei tempi  se dicevi la frase “dolcetto o scherzetto?”

ti guardavano con aria pietosa e pensavano povera bambina guarda che deve fare per avere un dolcetto… anche se vista la carestia di dolci a casa mia … ci stava pure.

Oggi alle soglie del 2013 Halloween è diventao un must e vedere tutte queste polpette vestite da streghe con tanto di cestino macabro è decisamente coincidente con i nostri tempi.

Noi  … quindi….nella persona fisica di me stessa stiamo preparando la festa di Halloween ….

Read Full Post »

UNA BELLA STORIA

In  questa Italia che lascia molto a desiderare , in cui i valori  molto spesso si sono lasciati morire perché comunque sia è una gran fatica andare avanti, ieri ho fatto un bagno di grande altriusmo.

Allora questa è la storia di una ragazza madre straniera con due bambine piccole che viene in Italia e subito dopo il marito decide di lasciarla.

Lei, senza lavoro e con due figlie piccole, si sistema in una casa famiglia dove conosce una signora che fa volontariato.

La ragazza straniera è molto volenterosa e non ci sta a stare in una casa famiglia come in un albergo quindi da una mano in tutto qullo che c’è da fare all’interno e all’estreno, qualsiasi cosa c’è da fare anche per gli altri ospiti lei c’è.  Mi dice che è il suo modo di ringraziare chi ha permesso a lei e alle bambine di avere una vita dignitosa.

La signora che fa volontariato  nota  la buona volontà della ragazza straniera, l’aiuta le fa fare un corso da infermiera, le trova una sistemazione fuori dalla casa famiglia, l’aiuta con l’affitto e con le bambine quando lei non c’è.

Fa in modo che le bambine vadano a scuola. Lei trova un lavoro e diventa autonoma ma l’affetto tra le due oramai è cemento.

Ieri era il compleanno di una delle bambine, la ragazza straniera ci ha invitato a casa della signora che fa volontariato.

La casa era bellissima in grado di ospitare 25 ambini con le relative procreatrici , la signora ha pensato a tutto anche all’animazione e devo dire che era tutto perfetto e di gran classe ovviamente la gran classe che si può avere per una seienne…

La bambina è stata felicissima .

Pensare che una persona estranea abbia fatto tutto questo mi ha fatto pensare ad una frase bellissima che ho letto: ” non posso cambiare la direzione del vento ma posso aggiustare le vele
per raggiungere sempre la mia destinazione”.

In effetti il vento alle volte è anche molto forte, ma almeno in questo caso aggiustando quelle vele l’amore e l’ affetto perduto, è tornato indietro.

Read Full Post »

5 anni

 Arriva un giorno in cui ti rendi conto che con tua figlia parli, ridi, scherzi.

Arriva un giorno in cui la guardi e ti sembra già grande.

Arriva il giorno in cui ci prendi un aperitivo al Red ed è lei che te lo chiede.

 Arriva un giorno in cui ti fa domande alle quali non è facile rispondere.

Arriva quel giorno in cui ti dice quello che si vuole mettere, quello che vuole mangiare, con chi vuole stare.

Arriva il giorno in cui da che erano tutti simpatici qualcuno inizia a non piacere più e arriva anche il giorno in cui spara un giudizio che ti lascia senza parole.

Arriva il giorno in cui guardando i suoi occhi pensi che non ti appartengono che sono solo suoi e che chi li guarderà a lungo sarà fortunato.

Se potessi fermare il tempo lo fermerei ora. Ora che ancora sono piccole ora che vorrei stare più con loro ma il lavoro non lo permette.

Arriva il giorno in cui tu finisci 5 anni e mi dici “mamma ho finito una manina !!”

Quest’anno la festa è stata grande sono venuti tutti i tuoi amici e io sono stata felice.

Sono stata felice di darti una festa che non potrà mai sostituire il tempo che non abbiamo passato insieme ma almeno mi ha fatto sentire che tutto quel lavoro serve per vederti sorridere.

 

 

 

 

Arriva il giorno in cui mi stringi e mi dici “non piangere, non è niente” e io sento che non potrei vivere senza di te senza di voi.

Arriva il girono in cui prenotiamo le vacanze e le scegliamo insieme… e tu ti ricordi di quella casa al mare con il terrazzo dove siamo stati due anni fa.

Read Full Post »

quando l’anno iniza con un po di giorni a casa con loro a giocare, scherzare ed andare in bicicletta …

quando l’ anno inizia con un compleanno, una bella cena con amici “sani” con cui ti diverti ridi scherzi e canti…

quando l’anno comincia con questa torta (fatta da lui)…

si può dire che anche se è un anno bisestile è iniziato con i migliori auspici….

Read Full Post »

IL NOSTRO NATALE

Ce l’abbiamo fatta.

Sopravvissuti ad un altro Natale in quarantena ci avviamo allegramente verso la Befana.

Quest’anno il nostro Natale è stato proprio un Natale tranquillo passato tra noi e soprattutto a casa perche Auri  la sera della vigilia aveva le febbre.

Da parte mia sono stata accontentata, quest’anno la mia richiesta a Babbo Natale era quella di stare tranquilla e serena.

Più noi di così si moriva in effetti e credo che anche il fatto di non  essere stati con i parenti perchè sparsi qua e la per l’Italia ha dato un forte contribuito alla nostra tranquillità.

Il Natale è la festa della serenità, della tolleranza, della famiglia.

Il Natale è quella festa che racchiude in se dei valori meravigliosi se veri, importanti se  sentiti, profondi se hanno delle radici dentro di noi…. appunto SE….

Da parte mia il Natale non credo sia una tradizione da mantenere in vita  per forza, ad esempio non ho una tradizione natalizia ma avverto da sempre lo spirito di questa festa.

E’ capitato che il Natale l’ho trascorso anche da sola anni addietro ed è stato molto triste ma forse lo è ancora di più sorridere se non si è felici o dover stare con persone che non ti va di vedere e  allora sapete che facciamo care le mie ragazze?

Il Natale noi lo faremo sempre insieme, fino a che ci andrà, e poi se qualcuno che non ci va molto a genio vuole entrare in casa nostra in un giorno così speciale diciamo di no perché???? vediamo….

perchè casomai sei il benvenuto tutti i giorni dell’anno ma a  Natale no perchè Natale è nostro e di chi ci vuole bene di chi sta con noi tutto l’anno di chi – dritto o storto – sentiamo dentro il cuore e a questo proprio non si può comandare….Questo è già un pezzetto di tradizione che unito ai biscotti che ha fatto papà, i regali scartati il 25 mattina e il film di Natale guardato tutti insieme sul divano il pomeriggio fa il nostro Natale.

Read Full Post »

Ci siamo.

Siamo pronti alle recite, agli auguri, ai regali… siano pronti ad affrontare il Natale.

L’ultimo fine settimana è passato tra la scelta di un regalo per le maestre e la preparazione a questa settimana che sarà di fuoco perché, si sa, sopravvivere a Roma la settimana prima di Natale non è facile.

 

Quest’anno Aurora ha scritto la sua prima letterina di Natale, ha scelto i suoi regali e ha voluto scrivere anche quella per la sorella che ha scelto questa. Ecco questa non si trova … da nessuna parte il povero Babbo Natale (che per la cronaca sono IO) si è sbattuto in lungo e in largo per i migliori negozi della capitale con esiti disastrosi… allora la sera a cena ,sempre il povero Babbo Natale, ha preso il discorso dicendo che se non dovesse trovare quella bambolina ne va bene anche un’altra no?

 Mati mi ha guardato e detto NO! Tanto lui la trova!!!

Lui è Babbo Natale….si che unito a wonder woman troverà sta minchia di bambolina…

Domani iniziamo con la festa all’asilo di Matilde, Matilde che questo fine settimana ha avuto la febbre e ci ha fatto saltare tutti i piani… ma con la valida collaborazione del marito sono riuscita a fare più o meno tutto.

Per le maestre di Mati sono andata alla Bottega Verde ho trovato cestini con dentro molte carine e devo dire profumatissime.

Invece all’asilo di Aurora ha vinto l’Hip Hop con gli swarosky e in più ho aggiunto due tessere di IKEA da € 25 e un buono libri che potranno spendere come meglio credono.

Quest’anno il pensiero è andato anche alle collaboratrici e collaboratori scolastici che tante volte si mettono in classe con le maestre per dare un’ occhiata ai bambini nel momento dell’accoglienza anche a loro ho preso dei pensieri alla Bottega Verde. Mi manca solo i dolci e le bibite e poi ho fatto… facile no? A parte tutto non vedo l’ora di vedere Aurora fare la recita, la ripete da 10 giorni tutte le sere… sa la sua parte e tutte le altre è fantastico l’entusiasmo che ci mette e non vedo l’ora di vedere Mati che ….  non so che faranno è una sorpresa e lei non parla, so solo che canta in continuo una canzone di un treno che passa per tutte le città….

Read Full Post »

Il compleanno di Aurora si avvicina e io quest’anno sono ancora molto in dubbio sul da farsi.

All’inizio avevo pensato di far una festicciola in un  parco qui vicino, posto molto carino con gonfiabili, zona circoscritta  per far giocare i bambini di diverse età, con castelli, scivoli, le meravigliose casette di plastica e c’era anche la possibilità di affittare una stanza per l’organizzazione della festa mangereccia , per la torta i palloncini e lo scarto dei regali…

Poi ho pensato di fare una festicciola a casa in fondo i bimbi da invitare non sono molti, Aurora è molto selettiva, con grandi scuse della mamma per gli esclusi ma abbiamo la lista bianca e quella nera…. E a quattro anni è anche giusto visto che sua madre continua a farlo anche oltre i trenta.

Ma come far scatenare anche pochi bambini in un appartamento romano senza doverlo ritinteggiare??

Allora ho pensato che dal momento che è carnevale potrei indire una festa mascherata nella casa che abbiamo fuori in campagna, ma il rischio è alto perché molte mamme schiattate dalla settimana lavorativa potrebbero raggirare cortesemente l’invito con le più note scuse….

Se fosse stato per me sarei andata sicuramente  QUI e avrei commissionato una festa con laboratorio dove casomai avrei partecipato anche io…. ma purtroppo è dall’altra parte della città  quindi??? Ancora non so bene forse ci sarà una megatorta a casa e poi un bonus per una giornata da trascorrere QUI. A breve sarà aperto e io non vedo l’ora che ciò  avvenga. Comunque fino al giorno del compleanno ci sanno altri cambiamenti di rotta e fino alla fine mi sa che non decido anche perché poi a dirla tutta non mi piace festeggiare il compleanno in un posto diverso da casa e quindi come si dice TITUBO sempre un po.

Read Full Post »

Older Posts »