Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2011

Non sono una fissata con la parità dei sessi, ne’ credo che in fondo questo è possibile.
Credo che ognuno ha suoi ruoli che vanno rispettati credo che all’interno dei ruoli vi sia spazio sufficiente per poter agire in libertà.
Credo che la bellezza di noi donne, la grazia, e la fragilità siano cose da mantenere e non da combattere.
Credo che la spavalderia, la forza e la voglia di conoscerci degli uomini debbano rimanere al loro posto.
Credo che sia bello poter condividere le passioni, gli sforzi , le idee.

Questo lo credo nella vita, nei sentimenti e nel lavoro. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

 

 

 

 

“Mamma IO NO GIOCA AURORA!!!!!”

“e perché non ti fanno giocare?”

“ Ammmmm  Perché io a piccola…”

(Aurora e il papà stavano giocano con la WII con tanto di pedana…)

“Ok tra un po’ smettono e giocate insieme . Va bene?”

“Gno!!!!”

Se ne va…

va in bagno, prende la bilancia digitale bianca come  pedana WII e la porta in sala, la piazza vicino alla pedana e…

“ Ecco anche Matilde gioca”…

 

Read Full Post »

 

 

 

 

AURORA

“mamma io sono felice di andare all’asilo”

“Si????? ?  e perché sei felice?”

   “Perché ci sono le mie amiche mi diverto giochiamo e le maestre ci fanno fare molte cose interessanti”

Lei parla realmente così … come un’universitaria….. a quattro anni…

parlava così anche a due….. fantastica

Ha  attraversato il corridoio correndo per andare ad abbracciare le maestre. L’accoglienza è stata magnifica, il rientro è stato come tornare in un mondo incantato, come rientrare in una favola, in un mondo color pastello…

 MATILDE

“Mamma io no asilo ”

“ NO??? Perché no?”

“bojo mamma”

“ma mamma deve andare il ufficio”

“bojo mamma“bojo mamma”” “bojo mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”

“Ok, va bene casomai mi fermo un po con te ……….”

Non vuole entrare…. Intendo proprio nel senso fisico

“Guarda ci sono i bimbi come te”

Lei oltre che a parlare come un bambino bielorusso, quelli come lei li schifa  devono essere almeno alti come Aurora 1.30 per essere presi in considerazione, non socializza, non ci parla , se può li evita dopo che le hanno chiesto una cosa non risponde  e se ne va.

Ma appena vede un’amichetta della sorella diventa un angelo, gli dice come si chiama, cosa ha mangiato, la prende per mano e chiede se vuole giocare con lei…

Oggi non voleva neanche oltrepassare la porta si è impuntata come un somaro l’ho presa in braccio, ho varcato la soglia,

 e……….. dopo aver trattenuto il respiro si è attaccata con le ughie e

MAMMMMMMMMMMMMMMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!!!!!!!!!

Le povere maestre che devono essere allenate alle scene tipo questa hanno messo su un teatrino per distrarla.

Lei niente le guarda senza fare la minima smorfia… aggrappata a me come se fossi l’ultima corda che ti tiene prima del precipizio.

Provo a metterla giù,  e piange, fino a farsi venire le convulzioni.

La riprendo e ride….

Beh allora sei un po carogna allora ora ti mollo qui e vado.

Raccolgo tutto l’animo da Hitler che mi ritrovo e esco.

La sento urlare, chiamare mamma, aspetto un po fuori per sentire se si calma..

Anche oggi è andata…. Ma se può campà così belladimamma ????

e sono solo le 8.40 del mattino…..

Read Full Post »

 

 

 

 

 

 

H. 8.22

“Come dire signora mia la vita cambia… eccome se cambia…..”

“Dopo aver dato sfogo alle notti folli (mai fatte al massimo quattro chiacchere con un’amica fino alle 4 di notte), dopo aver cambiato partner come si fa con il ristorante cinese (direi che sono un habituè anche al cinese) adesso con due bambini non ho più tempo neanche di farmi una doccia!!!!”

“E poi la piscina il corso di teatro l’inglese ad un certo punto non mi ricordo neanche chi devo andare a prende re e dove?”

IO : tra me e me ( un neurologo no?)….

” ma lei come fa la maestra mi ha detto che fa joga,”

“beh si meglio lo facevo……”

“a ecco !!!! vede anche lei non ha più tempo per fare niente…”

“No veramente…..”

” senta ma la primina… che ne pensa dobbiamo decidere entro gennaio sa c’è la preiscrizione che poi però va confermata entro giugno.….”

“Bla bla bla”…………….

“Bla bla bla”…………..

H. 8.40

“Ecco scusi sa me devo entrare in ufficio ….”

“Ah!!! ma lavora …????? no io no ha DOVUTO lasciare …. Con due bambini sa….”

“No io ho DOVUTO continuare  …  sa con due bambini….”

h.8. 45

Non ce la posso fare è solo il secondo giorno….. e poi la domanda è : se io, per iscrivere mia figlia all’asilo comunale, ho dovuto presentare un quintale di documentazione tra ISEE, autocertificazioni, ho un’utilitaria e vado in ufficio tutti i giorni ecc, tu come mai sei qui a massacrarmi i maroni con un suv e pronta per la palestra ????? Casomai della primina ne riparliamo….

 

 

 

 

 

Read Full Post »

 Allora vediamo come si può incastrare una quattrenne che finisce la scuola verso il 12 giugno e la rincomincia a ritmi normali il 27 settembre ,con una mamma che ha un lavoro a tempo pieno e senza troppi permessi?

Le  opzioni sono:

  • la molli in un centro estivo; gestito dal comune e dove lavorano persone che durante l’anno non lavorano, perché le insegnanti di ruolo, durante l’estate stanno in vacanza. Decidi di dare un’occhiata alla situazione e alle 10.30 DI UNA GIORNATA  DI LUGLIO trovi una trentina di bambini sull’asfalto di un cortile della scuola, a non fare nessuna attività perchè guarda il caso tu sei arrivata proprio durante l’orario di cambio attività. Tot. 50 E a settimana e il pranzo e le merende gliele dai tu…..
  • puoi optare per il privato, dove sembra le attività siano molte.I posti  più fichi a Roma, dove si svolgono questi centri estivi, si aggirano intorno ai 170 euro settimana senza pranzo e merende. Fai un breve calcolo e per 4 settimane sono 680 euro per due figli sono 1.360 euro con uno sconto solo sull’iscrizione perche”…. Sa i posti sono pochi…”
  • beh ci sono sempre i nonni no? Costo 0 E .Si ma a parte l’ingiustizia di lasciargli 2 esseri sotto il metro e trenta per circa 2 mesi, sono lontani e quindi tu sei costretta ad andare nei fine settimana e poi ti costa a settembre perché dovrai chiamare S.O.S. TATA per riavere un minimo di equilibrio dentro casa e forse neanche Tata Lucia ce la farebbe a farti riavere quello che ti sei guadagnata in un anno di mediazioni.

Personalmente dopo essermi lambiccata il cervello, ho pensato che le soluzioni erano 2.O  io rimanevo a casa (cioè lavorando senza retribuzione), oppure mi affidavo ad una ragazza alla pari.

La cosa sembrava interessante perché tu le ospiti (vitto e alloggio), e loro stanno con i bambini per un tot.di ore al giorno (massimo 7) con un minimo di retribuzione, le bimbe imparano una lingua che fa sempre molto bene, rimangono a casa visto che è un anno che si fanno il culo con i tuoi orari di ufficio, e casomai si divertono pure se la baby sitter  è brava e le coinvolge. Perfetto no??

 Ok ne contatto qualcuna, tutte disponibili ma l’unica opzione SICURA che mettono è quella di avere la stanza e il bagno personali. Questo vuol dire avere una casa con almeno 2 bagni e 3 camere da letto. 

Questo vuol dire che io sono rimasta a casa e che a breve inizierò a cercare una casa più grande, perché il prossimo anno sarà impossibile stare con loro tutto questo tempo, visto che ho utilizzato il congedo che prontamente mi ero lasciata per l’estate.

Ma questo piccolo benefizio (che è sfuggito alla nuova manovra finanziaria) ha una  scadenza che non arriva alla prossima estate e viste le alternative, è più conveniente trovare un po più di spazio che tutto il resto, visto anche che l’estate sarà un problema solo per i prossimi 10 anni.

Read Full Post »

SEPTEMBER

Settembre è sempre stato un po il mese dei ricordi.

Ricordi del mare,  delle corse sulla spiaggia, dei ritmi lenti, del vento caldo che ancora ti accarezza.

 

 

Adesso nella sezione ricordi entrate anche voi; settembre è il mese del ricordo dell’estate trascorsa insieme un po noi tre, un po noi quattro, ricordi di giornate in piscina, di risate, di gelati e di sapori dolci.

 

 

 

Settembre è anche il mese in cui si rincomincia la scuola e si sa la mamma di due bambine si sbizzarrisce negli acquisti si zainetti, bicchieri, tovagliette grembiulini nuovi, a breve faremo un’incursione nei negozietti di Roma dove non si trovano i soliti zaini delle principesse e tutto il parentame ma quest’ anno vorrei il caro vecchio e scomodissimo cestino. Ve lo ricordate ? io al solito ricordo anche l’odore.

 Le mie ragazze sono cresciute e ora sono così…..

 

 

Le guardo e penso che settembre sarà un mese magico un mese in cui dobbiamo chiudere delle cose importanti un mese in cui hai ancora tutte le forze accumulate durante le vacanze e senti di poter muovere  il mondo.

 

 

Forse cambieremo anche il nostro castello con uno più grande, forse decideremo di vivere un periodo fuori Roma per avere più spazio e più verde, forse…. no…. non lo so, ma penso che comunque sarà un periodo foriero di novità intanto mi godo la ricerca degli accessori per la scuola, il ricordo delle mie ragazze che ancora mi culla e aspetto di rimettermi in carreggiata e soprattutto………. di scendere dalle nuvole e tornare sul pianeta per terra.. anche se poi non ne ho cosìtanta voglia

 

 

 

 

Read Full Post »