Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2011

I colloqui a scuola di mia figlia “grande” per me sono sempre un trauma.

O io vivo in un altro mondo oppure la gente è veramente strana.

La scuola materna che frequenta Aurora è una scuola dove ci sono due insegnanti a mio parere molto brave, prese costantemente di mira da mamme esaurite, insoddisfatte e forse anche un po maligne.

Ora dopo che due insegnati in un orario furori da quello di lavoro, senza che abbiano una retribuzione inquadrata nella voce “straordinario”, vadano a comprare giochi , cucine, lettini , galeoni dei pirati,  se li incollino in macchina, li portino all’asilo , li montino leggendo le istruzioni con tanto di cacciaviti e martelli( le ho viste io con i miei occhi) sempre fuori dall’orario di lavoro, abbelliscano le aule di un asilo comunale ridipingendole con i colori pastello e mettendo delle cornici allegre, vengano anche criticate a me sembra veramente troppo.

C’è la mamma “tipo- stronza” che dice si ma la stanza è piccola per avere l’angolo del supermercato, l’angolo delle bambole e l’angolo delle costruzioni.. (riflessione personale) “allora tieniti tua figli a casa senza giochi casomai con i cartoni 24 ore su 24….”

C’è la mamma”tipo-pignola”  che dice che vorrebbe la SPECIFICA dell’attività didattica svolta durante la settimana perché sua figlia deve avere una visione completa del mondo quindi visto che lei non sa bene cosa le viene insegnato durante la settimana l deve darle la visone su tutto il resto (riflessione personale) “che cosa deve sapere in più una bambina di 3 anni e mezzo ?”

C’è la mamma”tipo-stanca -esaurita” che commenta il fatto che una maestra durante la gita alla mostra di Van Gogh abbia detto alla figlia che Van Gogh è morto e non lo doveva fare perché la morte è un argomento di discussione profondo da affrontare in famiglia in maniera intima e spirituale   (riflessione personale)  ti ha messo in crisi quando ha chiesto “ che vuol dire è morto?” e tu non hai saputo dare una spiegazione elementare di questa piccola evenienza????

La riunione in questione è durata dalle 17.00 alle 19.30 ed io ho capito una cosa, che le famose simpatie di cui parlavamo da scolari non erano per noi ma per i nostri genitori….

Read Full Post »

E con questo post chiude definitivamente il periodo Natale anche perché ho già visto le maschere in giro quindi qualcosa mi dice che è ora.

 

La fine delle feste natalizie a casa nostra si conclude con il compleanno del papà delle gnome che parafrasando sarebbe anche mio marito. Ed è per questo che vedete le foto della befana insieme a quelle del compleanno.

La befana in questione non sono io ma una simpatica vecchietta che si è prestata a far divertire i bambini che nella piazza del paese prendevano le mini-calze (generosamente regalate da ancora non ho capito chi) e a truccare chiunque volesse essere impiastricciato da mostro, farfalla, gatto, coccinella ecc ecc.

Ovviamente Aurora non ha potuto fare a meno di farsi disegnare la faccia con conseguente calo del trucco sul piumino appena comprato….

Quest’anno per me niente calza, in compenso però è arrivata quella di Matilde che non se l’aspettava e ha provato anche a metterla al piede.

Chicca della giornata è stata la pubblicità alla radio di un torrone ”….. morbidissimo pieno di canditi …  immaginatevi un torrone al cioccolato …e….al lette che ha un cuore di cacao magro e…. il tutto ricoperto di nocciole….”

Aurora nel frattempo

” mamma il torrone che buono ne compriamo un altro come questo….”

E lo speacker continua  a lodare il torrone

“…….. ecco immaginatevi tutto questo cioccolato al sapore di……. STREGA” 

 

Auri mi guarda e………….. “ bleahhhh ma che schifo !!!!! ma chi lo fa un torrone al sapore di STREGA?????…… NON LO VOGLIO PIU’ …..”

Read Full Post »

OUR CHRISTMAS

Durante le vacanze di natale ovviamente non sono riuscita ad aggiornare il blog come avrei voluto.

Complice la grande voglia di stare insieme alle gnome, grandi giri di valzer nelle case dei rispettivi parenti,  scarti di regali e regalini, visita agli amici venuti dalla Sicilia e assolutamente irrinunciabili visto il poco tempo a disposizione per strare insieme e infine la grande “cecagna” post colazione-pranzo-merenda-aperitivo-cena- che ormai mi attanaglia da circa 10 giorni.

 Il nostro Natale di quest’anno è stato questo:

Il periodo più frenetico è stato quello delle recite e degli auguri nei rispettivi asili, ma è stato sempre emozionante vedere i lavoretti fatti da Auri e “comprarli” per fare della beneficenza e lasciare dei soldi per la scuola che ne ha sempre bisogno.

Poi c’è stata la festa all’asilo di Carotina e li abbiamo passato una mattinata insieme nell’asilo con tanto di pranzo e giochi e favole. Abbiamo aspettato babbo Natale che ha portato un piccolo dono a tutti i bimbi e poi abbiamo cantato le canzoni di Natale insieme.una giornata insieme nel suo ambiente per vedere come è quando io non  ci sono e cogliere quei gesti che a casa non fa…..

Poi c’e stata la vigilia

 

Poi c’è stato il giorno di Natale

 

 

e tanto tanto calore ….. familiare …..

Read Full Post »