Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2010

HAPPENS….

Succede che è tanto che non scrivi perché gli impegni quotidiani si moltiplicano come conigli nelle conigliere.

Succede che ti prendi qualche giorno per stare con carotina e lei si ammala con tanto di  placche alla gola e febbre a 39.

Succede che ti metti  l’I POD  nelle orecchie e chiudi gli occhi e aspetti che la tua canzone preferita ti arrivi al cuore

Succede che guardi carotina che cresce e Aurora che è già cresciuta ….

Succede che si avvicina Natale ed esci a fare qualche regalo e ti  rendi conto che quest’anno saranno pochi e fatti veramente con il cuore e ti rendi conto che per la prima volta non ti importa più niente dei regali fatti  per  dovere ….

Succede che respiri a fondo e senti che il tuo corpo prende un’energia  diversa 

succede che ritorni alla realtà è inciampi in un passo che non è più il tuo e ci metti un po a riprenderlo

succede che speri tanto in qualcosa che dovrebbe arrivare  a giorni e le tue energie sono tutte li come in una pentola a pressione succede che guardi il cielo e speri che …  succede

succede che ci credi e sai che cela puoi fare  , ma questa è un’altra storia.

Read Full Post »

CHE….LI!!!!!!

 

Vuoi il biscotto?

GNO !!

CHE…LI

Vuoi l’acqua ?

Gno !!

CHE … LI

Ma che è sto CHELI  ???

Vuoi il succo ?

Gno……

CHE … LI

Vuoi lo yogurt?

GNOOOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!! CHE…LIIIIIIIIIII   !!!!!!!!!!!!!

Nel mentre passa Aurora che mi guarda e mentre prende il telecomando mi dice, mamma vuole i cereali

Allora prendo la scatola dei cereali

Vuoi questi

TIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!

Certo c e r e a l  i era facile no????

 la treenne ha capito subito….

Read Full Post »

IL RICORDO DI PARIS…..

Siamo stati  a Parigi… da soli per 4 giorni…

La partenza è stata venerdi mattina con il volo delle 7.20. rientro lunedi 19.30 da Parigi

     

Di Parigi rimane la bellezza dei suoi monumenti la profondità e l’autorevolezza di Notre Dame  la bellezza dei suoi tesori e la maestosità  delle vetrate

      

           

Di Parigi rimane l’impasto di colori dei parchi, i profumi dei fiori le sfumature di rosso verde giallo delle foglie che ti precedono portate dal vento…  anche a novembre.

         

La bellezza delle fontane

Oppure dei  fiori, le vetrine che li vendono sono colorate  con piante che a Roma non mi sono mai fermata a vedere se esistono..

              

Di Parigi rimane lo stordimento di fronte alla Torre Eiffel sempre vista su carta e trovarsela li che la puoi toccare lascia una sensazione strana

                              

Rimane la vista meravigliosa salendoci sopra e la sensazione di volare sopra Parigi girandole intorno

                         

Di Parigi rimane mont matre la  bellezza della sua piazza con i pittori i quadri esposti i locali pieni di gente gli aperitivi fatti di  schardonnay chiacchere

                            

Rimane il sacre coeur  con la sua atmosfera rilassante e sorprendentemente intima

Di parigi rimane la contraddizione tra il sacro cuoer  e pigalle divisi solo da una discesa

Di Parigi rimane la piramide del Louvre dove migliaia di persone si fanno le foto più strane  e naturalmente le sue opere

                  

                  

Rimangono le vetrine “pazzesche” per la loro semplicità e bellezza, per la loro complicità con  chi le guarda e l’atmosfera che le circonda…..

                               

             

Di Parigi rimane Disneyland il divertimento assurdo provato li dentro i personaggi che ti abbracciano l’odore di frittelle e il mal di pancia sulle montagne russe

           

Rimane il castello che non pensavo esistesse veramente e il libro delle favole più grosso di me…

                  

Di Parigi rimane la nostra allegria i nostri mal di piedi per le tante scarpinate le nostre risate (solo nostre….)

Rimane la felicità di esserci andati da soli per rivivere noi e la voglia di tornarci in quattro..

Read Full Post »